LinkContatti
  • it
  • en
 

Blog

Verso la Quadriennale d’arte 2016: la Commissione che sceglierà i curatori

Roma, 29 ottobre 2015 – La Fondazione La Quadriennale di Roma e l’Azienda Speciale Palaexpo annunciano la nomina della Commissione che selezionerà i progetti per la 16a Quadriennale d’arte, in calendario per l’autunno 2016 al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Sono cinque gli esperti che comporranno la Commissione: lo scrittore Marco Belpoliti (professore di critica letteraria all’Università di Bergamo), l’architetto Nicola Di Battista (direttore della rivista “Domus”), la storica dell’arte Maria Grazia Messina (professore di storia dell’arte contemporanea all’Università di Firenze), l’artista visivo Giuseppe Penone (protagonista a livello internazionale e docente per tanti anni all’École nationale supérieure des beaux-arts di Parigi), la storica dell’arte Angela Vettese (professore di teoria e critica dell’arte contemporanea all’Università IUAV di Venezia). A loro si affiancheranno il presidente della Quadriennale Franco Bernabè e il direttore generale dell’Azienda Speciale Palaexpo Mario De Simoni.

La Commissione dovrà vagliare i progetti espositivi delle curatrici e dei curatori, invitati lo scorso settembre attraverso un bando, e selezionare quelli che rappresentano le espressioni più innovative della nostra scena artistica post Duemila. I progetti scelti costituiranno la 16a Quadriennale d’arte.

Per la costruzione dei contenuti, i co-produttori della mostra Quadriennale e Palaexpo si sono aperti al confronto con una settantina di curatrici e curatori tra i 30 e 40 anni chiedendo loro di descrivere i percorsi più significativi dell’arte italiana emergente dopo il Duemila attraverso opere di artiste e artisti che, per continuità e qualità di ricerca, appaiano emblematici degli orientamenti della nostra arte negli ultimi quindici anni.

La selezione dei progetti sarà avviata a dicembre, subito dopo la scadenza del bando. Ai cinque componenti della Commissione è affidato un compito molto importante perché dalle loro valutazioni dipenderà il carattere della mostra, che prenderà corpo nell’ambito di un confronto successivo tra committenza, curatori, artisti invitati.  “Per questo motivo” – spiega Bernabè – “abbiamo voluto al suo interno nomi autorevoli che unissero alla conoscenza dei linguaggi più attuali delle arti visive, una complementarietà e interdisciplinarietà di sguardi”. I curatori e i progetti selezionati saranno annunciati entro gennaio 2016.

La Quadriennale, fondata nel 1927, è l’istituzione nazionale che ha il compito di promuovere l’arte contemporanea italiana attraverso una grande esposizione che si tiene ogni quattro anni per mostrare le tendenze delle nostre arti visive. L’esposizione tornerà nel 2016, a otto anni dall’ultima edizione sospesa per mancanza di fondi, con metodologie sostenibili d’interazione tra pubblico e privato.

Per maggiori informazioni:
Elena Di Giovanni _ Comin & Parners
T. +39 06 89169407 M +39 3351279624
elenadigiovanni@cominandpartners.com

Alberto Scotti – Comin & Partners
T. +39 06 89169407 M + 39 3408463840
alberto.scotti@cominandpartners.com

logo Comin and partners small