Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l’interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all’attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d’arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Lorenza Trucchi/Articoli/l'Europa letteraria/"'Si&No': Monografia generale di Francis Bacon; Dubuffet e gli archivi della 'Compagnie de l'Art Brut'; Per una monografia di Cagli; I 'Regardeurs'; Il monumentale 'Boccioni' di Guido Ballo"/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Documento
titolo
  • "'Si&No': Monografia generale di Francis Bacon; Dubuffet e gli archivi della 'Compagnie de l'Art Brut'; Per una monografia di Cagli; I 'Regardeurs'; Il monumentale 'Boccioni' di Guido Ballo"
data
  • 1965/01-02
contenuto
  • Articolo pubblicato su "L'Europa Letteraria", gennaio-febbraio 1965, n. 34. "Il volume su Francis Bacon uscito a Londra da Thames and Hudson, costituisce il primo studio monografico sull'opera di questo pittore inglese considerato dalle nuove generazioni come una delle personalità più stimolanti e originali dell'arte di questi ultimi trenta anni. Il volume comprende un'acuta introduzione di Sir John Rothenstein ed il catalogo ragionato di tutte le opere del pittore dal 1929 al 1963, curato da Ronald Alley; Il primo fascicolo dell''Art brut' fu pubblicato da Gallimard nel 1947. Tirato in 1500 esemplari, il volumetto non fu distribuito [...]. A buon titolo, dunque, la rinnovata ed ora efficientissima 'Compagnie de l'Art brut', ha numerato i suoi quaderni, usciti in questi ultimi mesi, partendo nuovamente dal n. 1...; Una intensa e densa monografia sull'opera di Corrado Cagli è stata curata da Giuseppe Marchiori e da Enrico Crispolti; 'Ce sont les regardeurs qui font la peinture', questa frase di Marcel Duchamp è un po' la chiave dell'ultimo libro di Alain Jouffroy, 'Une révolution du regard'; E' senza dubbio Guido Ballo, con questo studio ponderoso, a fare il punto su molte questioni fino ad oggi oscure o falsate della vita di Boccioni e a darci il panorama più completo, disteso e circostanziato della sua arte".
tipologia documentaria
  • Rassegna stampa