In questa sezione si accede alle informazioni sulle Quadriennali d'arte, dalla prima del 1931 alla quindicesima del 2008. La scheda di ciascuna mostra rinvia anche agli artisti partecipanti e ai materiali documentari conservati nel nostro Archivio Biblioteca. Il primo campo consente una ricerca libera. In alternativa si può selezionare una mostra dall'elenco.


titolo
  • VII Quadriennale Nazionale d'Arte di Roma
sede
  • Roma, Palazzo delle Esposizioni
data
  • 22 novembre 1955 - 30 aprile 1956
 
organi e commissioni
  • Presidente: Antonio Baldini

    Segretario generale: Fortunato Bellonzi

    Consiglio di amministrazione: presidente, segretario generale, Massimo Aureli, Gino Bacchetti, Mario Craveri, Paolo Dalla Torre, Emilio Lavagnino, Demetrio Menegatti, Fausto Pirandello.

    Direttore amministrativo: Natale Sanino

    Commissione per gli inviti: Afro Basaldella, Fortunato Bellonzi, Domenico Cantatore, Gisberto Ceracchini, Agenore Fabbri, Manlio Giarrizzo, Emilio Greco, Beppe Guzzi, Marcello Mascherini, Orfeo Tamburi.

    Giuria nominata dal Consiglio di amministrazione: Gisberto Ceracchini, Agenore Fabbri, Beppe Guzzi, Marcello Mascherini, Orfeo Tamburi.

    Giuria eletta dagli artisti: Carlo Carrà, Felice Casorati, Pericle Fazzini, Renato Guttuso, Francesco Messina. Presidente delle due Giurie riunite: Fausto Pirandello.

    Commissari e ordinatori delle mostre retrospettive: Gino Bacchetti, Antonio Baldini, Giorgio Castelfranco, Emilio Greco, Emilio Lavagnino, Marco Valsecchi per la Mostra antologica della pittura e della scultura italiane del periodo 1910-'30; Corrado Alvaro per Eva Quajotto; Silvio Branzi per Gino Pancheri; Gastone Breddo per Teo Giannotti; Alfio Coccia per Quirino Ruggeri e Donato Frisia; Giorgio de Chirico per Alberto Savinio; Ennio Francia per Alfredo Biagini; Franco Gentilini per Mario Ortolani; Manlio Giarrizzo per Pietro Barillà; Michele Guerrisi per Carlo Siviero; Beppe Guzzi e Rolando Mondi per Francesco Perotti; Valerio Mariani per Ferruccio Scattola; Garibaldo Marussi per Armando Cuniolo; Giuseppe Mazzullo per Daniele Schmiedt; Francesco Pellati per Primo Sinopico; Nello Ponente per Atanasio Soldati; Carlo Alberto Petrucci per Cino Bozzetti; Giuseppe Sciortino per Orazio Amato; Ardengo Soffici per Giuseppe Graziosi; Renzo Trionfera per Salvatore Friscia; Marco Valsecchi per Cesare Breveglieri.

    Commissione di collocamento: Fortunato Bellonzi, Emilio Greco, Beppe Guzzi.

    Giuria per l’assegnazione dei premi: Fortunato Bellonzi, Giorgio Castelfranco, Vincenzo Ciardo, Gian Alberto dell’Acqua, Pericle Fazzini, Gino Severini, Alberto Ziveri. Rappresentanti degli enti istitutori dei premi: Elena Baggio, Felice Gazzilli, Achille Lordi, Giulio Milelli, Carlo Pietrangeli, Giorgio Pinci.
descrizione
  • Il 22 novembre del 1955 viene inaugurata la VII Quadriennale, con una partecipazione di artisti assai nutrita (oltre 1100). La mostra, nonostante il numero troppo alto di partecipanti, raccoglie un diffuso consenso. È lo specchio dell’acceso dibattito che vedeva schierati su fronti opposti figurativi e non figurativi. Tra le opere non figurative appaiono per la prima volta i sacchi e le tele lacerate di Alberto Burri, i concetti spaziali di Lucio Fontana, i lavori degli artisti del Gruppo degli Otto, formato nel 1952 da autori particolarmente legati all’astrattismo (Vedova, Turcato, Afro, Corpora, Morlotti, Birolli, Santomaso). L’indagine sul passato avviata nella precedente edizione prosegue con la mostra storica "Antologia dell’arte italiana dal 1910 al 1930". L’Ente Provinciale per il Turismo di Roma promuove i “Giovedì della Quadriennale”, una serie di lezioni sull’arte contemporanea tenute dai curatori della mostra. Si moltiplicano premi e premi-acquisto da parte di enti e istituzioni, frutto dell’operato di Bellonzi e della sua capacità di costruire solide collaborazioni. Due milioni di lire vanno a Giacomo Manzù per il “premio Quadriennale”. I proventi dell’ufficio vendite della mostra ammontano a oltre cinquanta milioni di lire, dovuti in prevalenza, per la prima volta, ad acquisti privati.
catalogo
  • VII Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma, De Luca Editore, Roma, 1955, pp. 476 comprese 140 tavv.
documenti collegati
artisti partecipanti