La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all’Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell’Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Pasquarosa
cognome
  • Marcelli Bertoletti
pseudonimo
  • Pasquarosa
 
luogo di nascita
  • ANTICOLI CORRADO
data di nascita
  • 1896/11/09
luogo di morte
  • CAMAIORE
data di morte
  • 1973/10/20
biografia
  • Pasquarosa giunge a Roma per lavorare come modella (1912) ed entra in contatto con diversi artisti tra cui Nino Bertoletti al quale si lega sentimentalmente. Tra il 1913 e il 1914 si stabilisce col futuro marito in uno studio a Villa Strohl-fern dove muove i primi passi in campo pittorico ed esordisce alla Secessione del 1915. Da questo momento in poi, e soprattutto dopo la Mostra d’arte giovanile alla Casina del Pincio nel 1918, i critici più sensibili (Cipriano Efisio Oppo, Emilio Cecchi) iniziano a sostenere la sua pittura. Nel 1919 è chiamata a prendere parte alla Prima Sindacale romana e a tenere una mostra personale all’Arlington Gallery di Londra; dal 1930 è alla Biennale di Venezia e dal 1931 alla Quadriennale di Roma. Negli anni seguenti la sua attività espositiva rimane sempre intensa e in ogni occasione salutata con favore dal pubblico e dalla critica, come sempre vivi e inalterati resistono i legami d’affetto e di stima che la uniscono ad artisti e intellettuali tra cui Luigi Pirandello, Giorgio de Chirico, Libero de Libero e Renato Guttuso.