Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l’interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all’attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d’arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Franco Gentilini/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Fondo
segnatura
  • IT QR FFG
titolo
  • Fondo Franco Gentilini
data inizio
  • 1932
data fine
  • 2010
contenuto
  • L'Archivio Franco Gentilini è attualmente conservato in parte da Luciana Gentilini Giuntoli, moglie dell'artista, in parte dalla Fondazione Quadriennale, istituzione che progressivamente acquisirà per donazione la totalità del complesso documentario. Le carte ora conservate dall’Archivio Biblioteca della Quadriennale sono state donate alla Fondazione, per iniziativa della stessa Luciana Gentilini, tra il 2008 e il 2010. Tale Fondo si compone di due nuclei archivistici. Il primo comprende le due serie Corrispondenza di Franco Gentilini e Documentazione biografica, il secondo è costituito dal subfondo Luciana Gentilini Giuntoli. Le serie della corrispondenza e della documentazione biografica di Gentilini raccolgono il carteggio professionale e privato dell’artista oltre che documenti di carattere biografico, dagli anni Trenta al 1981, anno della sua scomparsa. Il subfondo Luciana Gentilini Giuntoli contiene invece corrispondenza e documentazione sull'attività di promozione e tutela dell'opera del pittore, condotta dalla moglie dal 1981 fino al 2010, soprattutto in occasione di esposizioni, studi, edizioni. Completa il fondo la raccolta pressoché completa delle pubblicazioni su Gentilini: oltre 250 titoli tra cataloghi di mostre personali e collettive, monografie a lui dedicate, riviste contenenti articoli e saggi sull'artista, fino alle sue cartelle di grafica.
consistenza
  • 18 buste, contenenti 705 fascicoli; materiale librario, costituito da circa 250 tra monografie, cataloghi, periodici e cartelle di grafica
storia archivistica
  • Dopo la morte di Franco Gentilini, la moglie, Luciana Gentilini Giuntoli, ha iniziato a raccogliere e archiviare con sistematicità le carte dell’artista.
    Nel giugno 1982, a poco più di un anno dalla scomparsa del marito, Luciana Gentilini lascia l'abitazione romana di via Santa Maria dell'Anima 31 e si trasferisce a Pisa, sua città natale, portando con sé tutti i documenti dell'artista, compresi quelli provenienti dallo studio di via dei Coronari 44. Nel gennaio 1993, la signora Gentilini torna a vivere a Roma in un appartamento di via dei Coronari, posto proprio al piano superiore del vecchio studio dell’artista. L’archivio viene allora collocato in un locale di piazza San Salvatore in Lauro. Dopo circa undici anni, nel novembre 2004, tutte le carte vengono trasferite in via dei Coronari, in quello che era stato stato l’ultimo atelier del pittore e che, nel frattempo, era divenuto casa-studio di Luciana Gentilini. Nel 2008, per iniziativa della stessa Gentilini, viene disposta la donazione dell'archivio alla Fondazione Quadriennale di Roma. L'acquisizione dei materiali documentari avviene progressivamente. La prima tranche, costituita dai documenti librari, viene consegnata alla Fondazione nel 2008. Dall'aprile 2009 al gennaio 2010, su incarico della stessa Gentilini, la dottoressa Margherita Manno procede all’inventariazione e alla digitalizzazione integrale della corrispondenza dell’artista, che viene acquisita, in originale e in formato digitale, dalla Fondazione il 15 febbraio 2010. Successivamente, nel giugno dello stesso anno, giunge alla Quadriennale il subfondo Luciana Gentilini Giuntoli, schedato e riordinato anch’esso da Margherita Manno.
ordinamento
  • Il fondo si compone delle serie "Corrispondenza" e "Documentazione biografica" di Franco Gentilini e del subfondo "Luciana Gentilini Giuntoli". Le descrizioni delle singole unità archivistiche, riportate in questa banca dati, sono tratte dagli inventari redatti nel 2010 da Margherita Manno. Di ciascuna unità archivistica sono state riportate le seguenti informazioni: titolo, data, contenuto, consistenza. Il trasferimento delle informazioni in ArBiQweb è stato curato dal dottor Alessandro Sandorfi. Per la consultazione delle schede di catalogo del materiale librario facente parte del fondo si rimanda alla voce di menù Biblioteca, accessibile da questo stesso sito. La catalogazione bibliografica, analitica e semantica, è stata realizzata attraverso l'opac degli Istituti culturali di Roma.
condizioni di accesso
  • Il fondo è liberamente consultabile nel rispetto della normativa vigente sulla tutela dei dati personali. La consultazione è consentita negli orari e secondo le modalità stabilite dal Regolamento dell'Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma.
strumenti di ricerca
  • Strumenti cartacei: "Fondo Franco Gentilini. Inventario della serie Corrispondenza", a cura di Margherita Manno, 2010; Inventario cartaceo: "Fondo Franco Gentilini. Subfondo Luciana Gentilini Giuntoli", a cura di Margherita Manno, 2010.
stato di conservazione
  • Buono
fonti complementari
  • Fonti complementari sono costituite dall’Archivio Franco Gentilini, conservato da Luciana Gentilini Giuntoli, e dal nucleo documentario sull'artista conservato da Laura Turco Liveri.
schede collegate