Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l’interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all’attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d’arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Lorenza Trucchi/Articoli/Momento Sera/"All'Orangerie i capolavori delle collezioni svizzere; Sei pittori dagli anni Quaranta ad oggi; Camargo all'Obelisco; Diamantini alla Ripetta; Grande al Capitello; Murnu alla Feluca; Bragaglia-Guidi al Torcoliere"/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Documento
titolo
  • "All'Orangerie i capolavori delle collezioni svizzere; Sei pittori dagli anni Quaranta ad oggi; Camargo all'Obelisco; Diamantini alla Ripetta; Grande al Capitello; Murnu alla Feluca; Bragaglia-Guidi al Torcoliere"
data inizio
  • 1967/05/06
contenuto
  • Articolo pubblicato su "Momento Sera", 6 maggio 1967. "All'Orangerie sta per aprirsi una mostra sui 'Capolavori delle collezioni svizzere': 245 opere appartenenti a 97 collezioni private, 5 fondazioni e 7 musei; il 7 maggio inaugura ad Arezzo la mostra 'Burri, Cagli, Fontana Guttuso, Moreni, Morlotti: sei pittori italiani dagli anni 40 ad oggi' curata da Enrico Crispolti e Antonio Del Guercio; Sergio Camargo che ha allestito la sua prima personale all'Obelisco è stato una delle rivelazioni dell'ultima Biennale; Fiorella Diamantini presenta alla Ripetta un folto gruppo di incisioni e dipinti; E' dal 1955 che Adriano Grande affianca alla sua notissima opera di poeta e scrittore quella marginale, ma non minore, di pittore; Jacopo Recupero introduce con una cordiale presentazione la prima personale in Italia di Jon Lucian Murnu, scultore che si dedica da pochi anni alla pittura; Questa personale di Stefania Bragaglia Guidi che raccoglie l'ultima produzione grafica e cinque sculture recenti, costituisce una conferma del tenace e proficuo lavoro compiuto dall'artista".
tipologia documentaria
  • Rassegna stampa