Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l'interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all'attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d'arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Giovanni Carandente/Attività come storico e critico d’arte/Mostre, eventi e pubblicazioni su Alexander Calder/"Calder"/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Unità archivistica
segnatura
  • FGC.2/8 b.33 u.15
titolo
  • "Calder"
data inizio
  • 1984/05/16
data fine
  • 1999/12/22
contenuto
  • Ritagli stampa, scritti, inviti e corrispondenza inviata da musei, editori, gallerie e istituzioni su progetti editoriali ed espositivi dedicati ad A. Calder, per i quali viene chiesta la collaborazione di G. Carandente. I documenti contenuti nel fascicolo riguardano, tra l’altro: la mostra "Calder’s Calders" (New York, The Pace Gallery, 3 mag.–8 giu. 1985); il prestito di una scultura dell’artista, facente parte della collezione di G. Carandente in occasione della mostra "Arte americana nelle collezioni private italiane" organizzata dall’American Academy in Rome (27 mag.-30 giu. 1994), nel cui catalogo è pubblicato il saggio di G. Carandente, "Ricordi italiani di due scultori americani" (dattiloscritto ivi allegato); la pubblicazione del saggio di G. Carandente nel catalogo della mostra "Alexander Calder. Retrospective", curata da Lars Grambye (Louisiana Museum of Modern Art, Humlebaek, 6 ott. 1995–21 gen. 1996, poi riproposta al Moderna Museet di Stoccolma, 30 mar.-27 mag. 1996 e al Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, 10 lug.-6 ott. 1996); la pubblicazione del volume di G. Carandente, "Teodelapio. Alexander Calder" (Charta, Milano 1996); il film "American Masters: Alexander Calder" del 1998 prodotto da Roger Sherman (Florentine Films/Roger Sherman Pictures); la mostra "Alexander Calder: 1898-1976" curata da Marla Prather e Alexander S.C. Rower (National Gallery of Art Washington, 29 mar.-12 lug. 1998). Contiene anche corrispondenza con Alexander S.C. Rower (presidente della Calder Foundation di New York) riguardante le opere dello scultore in possesso di G. Carandente da inserire nel catalogo ragionato dell’opera di Calder.
consistenza
  • 340 documenti di cui 70 lettere, 69 fotografie, 46 schede tecniche, 26 minute di lettere, 22 dattiloscritti, 20 francobolli, 18 negativi, 14 disegni in copia, 13 inviti, 8 biglietti, 7 ritagli stampa, 6 telefax, 6 carte di appunti, 4 fotocolor, 4 cartoline illustrate, 2 certificati, 2 periodici, 1 telegramma, 1 nota di ritiro, 1 lettera di vettura
note
  • Lingua: inglese, francese e italiano.
stato di conservazione
  • Buono
schede collegate