Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l'interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all'attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d'arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Giovanni Carandente/Attività come storico e critico d’arte/Mostre, eventi e pubblicazioni su Alexander Calder/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Sottoserie
segnatura
  • FGC.2/8
titolo
  • Mostre, eventi e pubblicazioni su Alexander Calder
data inizio
  • 1962
data fine
  • 2007
contenuto
  • La sottoserie è costituita da fascicoli di argomento specifico contenenti corrispondenza, manoscritti, dattiloscritti, ritagli stampa, periodici, cataloghi, progetti, comunicati stampa, inviti, programmi, materiale fotografico e appunti riguardanti mostre, eventi e pubblicazioni su Alexander Calder a cui G. Carandente collabora nel corso degli anni. I materiali documentari si sono stratificati a partire dai primi anni Sessanta con la mostra "Sculture nella città" (V Festival dei Due Mondi di Spoleto, 1962) a cui Calder partecipa con la monumentale opera "Teodolapio". Nello specifico la sottoserie contiene documenti riguardanti la stesura di articoli, cataloghi e scritti di G. Carandente dedicati allo scultore e la messa in scena dello spettacolo di A. Calder, "Work in progress" al Teatro dell’Opera di Roma nel 1968 e nel 1977. Il nucleo più consistente di materiale si riferisce all’organizzazione della retrospettiva "Calder" curata da G. Carandente e allestita da Renzo Piano a Torino (Palazzo Vela, 2 lug.-25 set. 1983), mentre i documenti più tardi, dalla seconda metà degli anni Ottanta al 2007, riguardano progetti editoriali ed espositivi per i quali viene richiesto l’intervento o la collaborazione di G. Carandente, in quanto esperto dell’opera dello scultore americano e rappresentante legale dell'artista in Italia, sin dal 1969. La sottoserie contiene anche documentazione su Calder raccolta da Carandente per finalità di studio.
consistenza
  • 6 buste e 2 scatole contenenti 18 fascicoli
stato di conservazione
  • Buono
schede collegate